abito-maschile

Abito maschile

Per quanto riguarda l’Abito Maschile, ci permane purtroppo molto poco, se non il Vestito di Gala. Questo ultimo è realizzato con una lana bianca particolarmente pesante decorata con disegni stilizzati sulle gambe. Fra la camicia semplice e il pantalone, notiamo una fascia abbastanza larga da cingere la vita, che può essere abbellita con figurazioni realizzate mediante fili d’oro. Sopra la camicia vi è un gilè, anch’esso decorato in oro. Tipico dell’abito maschile è un fazzoletto rosso triangolare che passa sotto il collo della camicia. Altro elemento custodito gelosamente dagli uomini è il Mantello (mantieli).

Confezionato in genere con lana grezza e molto calda all’interno, e con lana lavorata all’esterno, costituiva una sorta di giaccone nei freddi inverni. Unica decorazione molto semplice sono i due bottoni posti sotto il collo realizzati in oro, argento o puro metallo. Ma il mantello non aveva solo una funzione pratica, ma anche un valore simbolico, giacché tradizione vuole che, in seguito alla morte di un parente molto stretto o, in modo particolare, ad un figlio, questo doveva essere indossato per molti mesi, se non anni, in segno di lutto.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>